Gangotri

Alla sorgente del fiume Gange (INDIA)

GANGOTRI, Uttarakhand, India.
A 3.000 metri di quota, nell’Himalaya indiano, sorge il tempio di Gangotri, il primo lungo le sponde del fiume Gange. È un luogo di intensa spiritualità ed è meta di pellegrinaggio: migliaia sono i fedeli indù che lo raggiungono per immergersi nelle sue acque gelide, per recitare la puja sacra, per purificarsi. E, anche, per fotografarsi.

Il fiume corre impetuoso. Centinaia di persone di ogni età ed estrazione sociale vi si immergono ogni giorno, pregando e donando all’acqua cestini di fiori, lumini e incenso.

Souvenir luccicanti, samosa piccanti, bottigliette da riempire con l’acqua del Gange da portarsi a casa: nei colorati negozi del villaggio si vende di tutto.

In cammino verso il ghiacciaio di Gomuk, a 3.892 metri, di fronte il massiccio dello Shivling: qui nasce il Gange. Un sentiero tra ponti precari, vette altissime, ashram ed eremiti solitari.

condividi
condividi
condividi
condividi
Torna in alto